Partecipa a LuccaCittà.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Accessibilità: la Fondazione BML vola a Vienna per presentare il “modello Lucca”

Condividi su:

Domani (mercoledì 26 febbraio) la Fondazione Banca del Monte di Lucca vola a Vienna per presentare “Città di Lucca… diventare accessibile”, il progetto volto all’abbattimento delle barriere architettoniche e all’accessibilità di tutti al centro storico cittadino che la Fondazione ha sviluppato in piena condivisione con il Comune di Lucca e le principali associazioni che operano nel settore della disabilità.

Il progetto, riconosciuto come best practice a livello europeo, sarà presentato nell’ambito della “Zero Project Conference on Accessibility”, la conferenza internazionale organizzata nella capitale austriaca il 27 e 28 febbraio dall’Essl Foundation, dal World Future Council e dall’EFC (European Foundation Centre).

La due giorni sarà un importante momento di confronto per condividere soluzioni innovative da tutto il mondo che promuovano, rispettino e sviluppino i diritti delle persone con disabilità, migliorandone la qualità della vita quotidiana. Insieme a parlamentari, accademici, promotori dei diritti delle persone con disabilità, per la Fondazione BML prenderà parte all’evento Elizabeth Franchini, responsabile del progetto.

Nel campo della disabilità, la Fondazione è ideatrice e promotrice della Lega delle città storiche accessibili (LHAC) che è recentemente stata riconosciuta come Good Practice e premiata nell’ambito dell’International Design for All Foundation Awards 2014. La Lega è sorta in seno al Consorzio europeo delle Fondazioni che si occupano della tutela e implementazione dei diritti umani e dei diritti dei disabili (ECD) e ha dato origine a vari progetti tra cui proprio “Città di Lucca… diventare accessibile”.

L’evento, che coinvolge oltre 450 persone da tutto il mondo, è visibile in streaming sul sito www.zeroproject.org.

Condividi su:

Seguici su Facebook